20151017_blucinque_vertigosuite_fotoandreamacchia00520151019_blucinQue_vertigosuite_fotoAndreaMacchia0402DSC_1973DSC_319320151210_blucinque_vertigosuite_fotoandreamacchia03

VertigoSuite#

price

VertigoSuite# è la nuova sfida della compagnia di teatrodanza di Caterina Mochi Sismondi che sta lavorando ad un progetto di fusione col circo contemporaneo.

Danzatori e attrezzi circensi si fondono attraverso un movimento vorticoso e sono accompagnati da musicisti e compositori dal vivo.

Lo spettacolo è coprodotto da: Cirko Vertigo, Qanat Arte e Spettacolo, blucinQue.

Selezionare una data per richiedere il preventivo.

Product Description

In VertigoSuite#  sono presenti un violino, un violoncello, danzatori e artisti circensi.

Lo spettacolo rappresenta la nuova sfida della compagnia di teatrodanza di Caterina Mochi Sismondi che sta lavorando ad un progetto di fusione col circo contemporaneo.

Il progetto, già presentato come Studio sulla Vertigine, si focalizza sul dialogo tra danza e circo, musica ed elettronica, con l’idea di andare a fondo alle tematiche di “spiazzamento” care alla compagnia già dai primi lavori.

La composizione sonora avviene in scena, musicisti e attori si uniscono in una dinamica che li fa risuonare nello spazio.
Danzatori e attrezzi circensi si fondono attraverso un movimento vorticoso, portato anche dalla voce che con suggestioni poetiche lascia in ciascun quadro un’idea di vertigine.

Da sempre la compagnia lavora con musicisti dal vivo e compositori, che seguono il percorso drammaturgico e coreografico dall’interno, dando un senso al lavoro di composizione campionando brani noti e musica ambientale, testo e composizioni originali.
La vertigine, movimento vorticoso di rotazione, giro, vortice, smarrimento, perdita di equilibrio, fisico e sentimentale… l’idea del sentirsi fuori luogo, in continuo spostamento e disequilibrio.

Musicisti e performer, in un percorso a tappe, portano ad una riflessione sulla costante condizione di sospensione e cambiamento.

regia e coreografia di Caterina Mochi Sismondi
con Giulia Lazzarino, Andrea Cerrato, Jonathan Rodriguez Angel, Kevin Lukas Vaca Medina, Mattia Mele, Carlotta Risitano, Raffaele Riggio, Samanta Fois, Maria Rosa Mondiglio
sound design Albert Fratini
archi Helga Ovale, Luisa Franchin
lavoro vocale Patrizia Oliva
coproduzione Qanat Arte e Spettacolo, blucinQue e Cirko Vertigo

Compagnia diretta dalla regista e coreografa Caterina Mochi Sismondi in un percorso di ricerca personale, in equilibrio tra tradizione e sperimentazione, teatro di parola e movimento e attraverso diversi settori della creatività contemporanea: teatro danza, letteratura, arti visive, produzione musicale e performance. Il progetto nasce nel 2008 insieme all’attrice Elena Cavallo e in collaborazione con alcuni artisti tra cui la scrittrice Marta Pastorino, che firma la drammaturgia di alcuni lavori, e il performer e musicista Gianluca Pezzino, che crea alcune musiche originali per la compagnia.
Nel 2009, dopo aver vinto Rigenerazione per il Sistema Teatro Torino, debutta alla XV edizione del Festival delle Colline Torinesi con lo spettacolo ApeRegina.
Dal 2010 la compagnia lavora a progetti di creazione attraverso residenze artistiche e presentando tappe performative, che chiama Déplacé, e spettacoli in diverse rassegne e teatri in Italia e all’estero tra cui: Inside/Off Torino, E45 Napoli Fringe Festival Galleria Toledo di Napoli, Festival Insoliti Cavallerizza Reale Torino, MAD e Approdi Villa5 Collegno, Festival Hop.e nello spazio di Sant’Uberto Reggia di Venaria, Teatro MacOrlan Festival di Brest (Francia), Pleased to meet you ad Asti e presso Palazzo Ferrero a Biella, E(c)entrico, Artetransitiva e Il Corpo Urbano presso Stalker, Morenica Festival 2012, Toselli di Cuneo e teatro Concordia nel 2014, e in luogo pubblico per rassegne come Natura in Movimento nei Giardini e spazi della Venaria Reale e Ailleurs en Ville per l’ Amphiteatre Pont De Claix (Francia) o al Castello del Valentino di Torino nel 2013, Rassegnainsilenzio nel 2014 nello Chalet Allemande di Grugliasco: Selezionata dal network In.Situ per cui ha presentato a settembre 2014 La Vertigine di Giulietta.
Collabora inoltre nel 2014 per MTV con Bruno Zamborlin per il progetto Mogees.
Oggi, insieme ad un collettivo artistico e al musicista Davide Tomat con cui lavora, è residente al Superbudda di Torino e crea dal 2014 un nuovo progetto che coinvolge artisti circensi: Studio sulla Vertigine, da cui nasce VertigoSuite, lavoro sostenuto da Piemonte dal Vivo in coproduzione con Cirko Vertigo presentato in forma di studio a Mirabilia 2014, al Castello di Rivoli per la Settimana della Cultura in Europa e a settembre 2014 alle Fonderie Teatrali Limone: studi e performance in sintonia con l’indagine, già presente nelle prime creazioni, su tematiche dello “spiazzamento”, del sentirsi fuori luogo, inteso anche come fuori dal corpo, fuori dalla propria identità, in continuo mutamento, spostamento e disequilibrio. L’essere spiazzati, in bilico, fuori asse; un corpo spezzato imbarazzato, fuori tempo: immagini e concetti che delineano il percorso di ricerca su movimento, voce e messa in scena e un lavoro sul testo, musicato dal vivo, contraffatto, reso partitura sonora, ritmo, poesia.

Commenti

Non sono presenti commenti o recensioni

Commenta per primo “VertigoSuite#”