storia musicale di uno dei più grandi pianisti di tutti i tempi Franz Liszt, raccontata dal pianoforte da Massimiliano Génot,storia musicale di uno dei più grandi pianisti di tutti i tempi Franz Liszt, raccontata dal pianoforte da Massimiliano Génot,storia musicale di uno dei più grandi pianisti di tutti i tempi Franz Liszt, raccontata dal pianoforte da Massimiliano Génot,concerto di musica classica di Massimiliano GenotIl bacio di Beethoven concerto di musica classica

Il bacio di Beethoven

price

Il ” Bacio di Beethoven” è la storia musicale di uno dei più grandi pianisti di tutti i tempi Franz Liszt, raccontata dal pianoforte da Massimiliano Génot, considerato uno dei più accreditati interpreti italiani della sua generazione.

Selezionare una data per richiedere il preventivo.

Product Description

Il “Bacio di Beethoven” è la storia musicale di uno dei più grandi pianisti di tutti i tempi Franz Liszt, raccontata dal pianoforte da Massimiliano Génot, considerato uno dei più accreditati interpreti italiani della sua generazione.
Attraverso il racconto e la descrizione delle circostanze romanzesche della vita di Liszt, compresa la leggenda del ” bacio di Beethoven”, e delle sue straordinarie doti seduttive, Génot prende il pubblico per mano portandolo nelle sale auliche della Vienna asburgica e di lì conducendolo in un immaginario tour europeo delle grandi Capitali, da Parigi a Budapest, da Roma a San Pietroburgo, alternando virtuosismi e narrazione.
Programma: Carl Czerny: otto studi dalla Scuola della Velocità, Beethoven, Sonata op. 53 ” Aurora”, Schubert-Liszt, tre Lieder, Moscheles, Variazioni sulla Marcia d’ Alessandro, Liszt: Soirée de Vienne.

Massimiliano Génot vive presso Torino dove si è diplomato in pianoforte e composizione. Si è perfezionato con Aldo Ciccolini, con Maria Tipo al Conservatorio di Ginevra ( Premier Prix de Virtuositè), per concludere i suoi studi ad Imola con Lazar Berman e Piero Rattalino. Premiato al Concorso Busoni 1994, si è distinto particolarmente nel repertorio romantico e virtuosistico. Invitato a Villa Wahnfried a Bayreuth, come solista ha suonato con l' Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l' Orchestra del Festival di Brescia e Bergamo, L' Orchestra Sinfonica Nazionale delll' Ecuador, etc. Ha approfondito l' interpretazione sugli strumenti storici dell' epoca romantica. Ha inciso in prima assoluta la Scuola della Velocità di Carl Czerny ed i Lieder di Leone Sinigaglia con il soprano Anja Kampe. Di prossima uscita l' opera pianistica di Leone Sinigaglia.
Ama e pratica l' improvvisazione. Collabora con la rivista Musica. Le sue composizioni pianistiche sono edite da Sconfinarte. L' attività concertistica lo ha portato in numerosi paesi del mondo, tra i quali il Giappone, il Brasile, l'Argentina e gli U.S.A.

Commenti

Non sono presenti commenti o recensioni

Commenta per primo “Il bacio di Beethoven”