BURRASCA2BURRASCA3BURRASCA4BURRASCA5BURRASCA6

BURRASCA

price

Liberamente ispirato a Gian Burrasca, personaggio monello e irriverente, questo spettacolo di clownerie porta in scena Ugo Sanchez Jr. alle prese con il mondo della scuola.

Selezionare una data per richiedere il preventivo.

Product Description

Liberamente ispirato a Gian Burrasca, personaggio monello e irriverente, questo spettacolo di clownerie porta in scena Ugo Sanchez Jr. alle prese con il mondo della scuola.

Ugo riesce a divertirsi anche a scuola ritagliandosi il suo tempo libero, che potrebbe essere la ricreazione, o l’ora libera senza insegnante, così come i cinque minuti prima della campanella, tutti i momenti d’attesa che diventano per lui l’occasione per giocare con i compagni, ripassare le materie del giorno a modo suo o corteggiare la compagna di classe.

Gian Burrasca è diventato, nella lingua italiana, l’appellativo del ragazzo discolo per antonomasia. Ugo, sulle sue orme, vuole diventarne il simbolo universale, il monello per eccellenza.
Lo spettacolo fonde comicità e musica in un’esplosione di assurdità, invenzioni, scherzi, giochi e qualsiasi altra cosa che passi per la testa di Ugo, ma tutto torna, tutto ha una logica dal punto di vista del bambino.
La tipica ingenuità infantile, caratteristica essenziale che lo accomuna al clown, diventa la molla per il divertimento forsennato del personaggio che vedendo solo il proprio gioco potrebbe fare danni e creare scompiglio senza rendersene conto.

regia Luca Regina
musiche dal vivo di Mr. Banana

Guido Nardin
Quando avevo 10 anni sono stato chiamato sul palco da un attore di uno spettacolo a cui stavo assistendo insieme ai miei compagni di classe. Là, dall'alto della scena, ho scoperto un nuovo mondo e appena "ritornato a terra" ho pensato: "questo è quello che voglio fare da grande!".
Nell'attesa mi sono diplomato in "perito tecnico per il turismo" e, lasciate sedia e scrivania, sono volato via in giro per il mondo come animatore e assistente turistico. Dopo l'ultima stagione il mio interesse per il teatro si è fatto sempre più importante ed ho scelto Milano come paese delle meraviglie e punto di partenza per la mia gavetta, accompagnata da una variegata formazione artistica. Recitazione, mimo, canto, tip tap, giocoleria, equilibrismo, ed acrobatica sono state utili per scoprire la mia naturale forma di comunicazione: il clown.
I miei maestri sono stati: Pierre Byland, Mareike Schnitker, Paperino, Claudia Contin, Ferruccio Merisi, Leo Bassi, Paolo Nani, Luca Stetur, Andrè Casaca, Joseph Marmsoler, Sigrid Federspiel e Archimede.
Nonostante abbia realizzato il mio desiderio, la passione per lo spettacolo e la musica continua a crescere ed ora mi diverto a strimpellare e smontare il mio ukulele per creare nuovi strumenti musicali.

Commenti

Non sono presenti commenti o recensioni

Commenta per primo “BURRASCA”